Gelato, che passione!

Gelato, che passione!

7 Luglio 2016 0 Di Zodiac

Quando iniziano i primi caldi e le temperature iniziano ad innalzarsi, non c’è niente di meglio che uno spuntino, una merenda, a base di gelato. In cono, in coppetta o nel bicchiere, alla cioccolata, alla frutta, allo yogurt o come meglio piace a voi. Le migliori gelaterie del nostro Bel Paese, specialmente nel Sud Italia, hanno tantissime varietà di gusti per tutti i palati. Capita tuttavia ai più attenti alla linea di rinunciarvi perchè convinti che il gelato sia un nemico del nostro peso forma. Invece…

Invece il gelato, se consumato senza esagerazioni, può diventare un amico importante per la nostra salute. E’ molto nutriente perchè contiene carboidrati (specie lattosio e saccarosio), proteine, lipidi, vitamine e calcio.

A base di frutta (quella vera, non i surrogati), il nostro organismo assume anche una notevole quantità di antiossidanti. Ed ovviamente la presenza dell’acqua aiuta a reintegrare quei liquidi persi con la sudorazione. Chiaramente, a secondo del diverso gusto di cioccolato, il nostro organismo potrà assumere quantità diverse e differenziate di sostanze nutritive. Per esempio nel gusto alla nocciola od al pistacchio avremo anche la presenza di Omega 3 e Omega 6.

Nessuna paura dunque anche per coloro che seguono un regime dietetico. E’ sufficiente scegliere dei gusti a basso contenuto calorico, magari evitando creme e panna, ma anche cioccolato. Se piace il gelato allo yogurt od alla soia è ancora meglio.

Essendo il gelato un alimento a basso contenuto glicemico, che rilascia i propri zuccheri lentamente, chi soffre di patologie per le quali deve controllarne costantemente l’introduzione nel proprio organismo, può stare tranquillo, perchè il gelato evita i picchi glicemici e concede una sensazione di sazietà che scongiura gli attacchi di fame.

Il buonumore ed il benessere psicofisico sono elementi che migliorano la nostra personalità ed appagano le nostre carenze di affetto. Ciò, come testimoniano le ricerche condotte dall’International Society of Psychology, è dovuto all’alta concentrazione di zuccheri immediatamente assorbili, che attivano un’area del cervello, ovvero la corteccia orbito-frontale, che fa parte del circuito del piacere.

Infine, secondo uno studio condotto da tale dottor Alan Hirsh, la scelta del gelato è determinata dalla nostra personalità: se siamo tendenzialmente tristi o pessimisti tenderemo a scegliere gusti molti colorati, se timidi il cioccolato e se impulsivi la vaniglia. Chi è polemico sceglie la menta e chi è perfezionista sceglie il caffè. Sarà vero?

Latest posts by Zodiac (see all)